CASTELLI DELLA LOIRA

condividi

1º GIORNO: PARTENZA- BLOIS

Incontro dei signori partecipanti a Borgomanero Piazza ICOM alle ore 5,00, sistemazione in autobus GT e partenza per la Francia centrale con opportune soste durante il percorso per il Pranzo. Nel pomeriggio arrivo a BLOIS, situata sulle rive della Loira, una bella cittadina medioevale che fu anticamente sede dei potentissimi Conti di Blois, iniziatori della dinastia capetingia. Visita del centro storico, alla cattedrale settecentesca di ST.LUIS che domina la parte orientale della città. Dietro la cattedrale, il bel municipio costruito nel 1700, la piazza dedicata a Luigi XII con case del 1600, ed infine Rue Pierre de Blois, una antica stradina che scende fino all’antico ghetto. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° GIORNO: BLOIS -AZAY LE RIDEAU- CHENONCEAU.

Dopo la prima colazione in hotel incontro con la guida locale ed inizio dell’itinerario guidato nella Valle della Loira, un susseguirsi di antichi castelli reali, annoverato nel Patrimonio Unesco. Il primo castello è quello di BLOIS, residenza di ben 7 Re e 10 Regine di Francia. Una notizia che forse non tutti sanno, proprio qui a Blois, Giovanna d’Arco viene benedetta dall’arcivescovo di Reims, prima di partire per la spedizione verso Orleans, che verrà poi liberata dall’assedio delle truppe inglesi nel 1429. La fortezza medioevale appartiene alla famiglia dei Conti di Blois ,diventa residenza principale del Re Luigi XII nel 1500. Quello che colpisce di più è senza dubbio la fusione tra lo stile gotico e quello Rinascimentale francese. Proseguiamo la nostra visita guidata al castello di AZAY LE RIDEAU , costruito intorno al 1119 da uno dei signori del luogo, Ridel d’Azay, cavaliere di Filippo Augusto che costruì la fortezza difensiva per proteggere la strada fra Tours e Chinon. Dopo aver beneficiato di un eccezionale restauro, il castello oggi svela sublimi facciate scolpite riflessandosi in due specchi d’acqua, ambienti storici riccamente arredati. Il castello offre anche una nuova esperienza per i visitatori:una rappresentazione unica degli appartamenti del Marchese de Biencourt nell’ottocento. Pranzo lal ristorante. Nel pomeriggio visita al Castello di VILLANDRY, il castello deve la sua fama agli splendidi giardini alla
Francese che formano uno splendido scrigno di fronte all’ultimo castello della Loira costruito nel Rinascimento. I quattro livelli del giardino sembrano voler riportare i visitatori alle quattro stagioni.
Proseguiremo la nostra visita al Castello di CHENONCEAU,il castello delle dame, capolavoro rinascimentale, abbaglia con il candore delle sue facciate e le curve sensuali delle sue torrette. Gli interni del castello ostentano tutto il fasto dell’epoca, passeggeremo di stanza in stanza incantati dalla ricchezza degli arredi e delle decorazioni. Le sale sono ben arredate, la camera di Luisa di Lorena è la più notevole in merito, lo spettacolare decoro riflette il lutto della moglie di Enrico II, le pareti nere, piene di simboli funebri. Il parco e i giardini sono perfettamente disegnati: il labirinto circolare, i roseti rampicanti di Diana di Poitiers, i parterre fioriti del giardino di Caterina De Medici. Arrivo ad AMBOISE, passeggiata nel centro storico, la chiesa di ST.Denis e la chiesa di St.Florentin, la torre dell’orologio e il municipio risalente al XVI secolo. Un altro fiore all’occhiello di questa splendida città è rappresentato dal castello di Clos-Lucè fiabesco edificio in pietra bianca e mattoni rosati, costruito all’epoca di Luigi XI, ma il prestigio di questo castello è dovuto al fatto che vi soggiornò uno dei più grandi nomi della scienza mai esistiti: Leonardo da Vinci, la cui ineguagliabile personalità,l’inesauribile genio, l’estro creativo e l’estrema disponibilità gli valsero l’affetto e l’ammirazione di tutta la corte. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO: AMBOISE – CHAMBORD- ORLEANS- AUXERRE

Dopo la prima colazione in hotel visita al Castello di AMBOISE, impossibile non rimanere affascinati dalla bellezza di questo maniero, di grandissimo valore storico e architettonico. Ma sicuramente la parte più suggestiva del castello di Amboise è quella delle bellissime terrazze-giardino affacciate lungo il corso della Loira, dove è possibile ammirare il busto di Leonardo da Vinci e il mausoleo dedicato allo sceicco Abd el -Kader . Al termine partenza per l’itinerario attraverso la Riserva Nazionale di Chambord, il più bel parco boschivo d’Europa abitato da cervi- daini-caprioli e volpi, sino a raggiungere l’omonimo castello considerato il più grandioso, spettacolare ed imponente della valle. CHAMBORD non è stato progettato per essere una residenza permanente, ma semplicemente un padiglione d di caccia. Francesco I Re di Francia portò dalle sue battaglie in Italia un gran numero di artisti, tra i quali Leonardo da Vinci, nessuno conosce il nome dell’architetto, ma questo capolavoro sembra essere ispirato dagli schizzi del grande maestro italiano, soprattutto la famosa scala a doppia rivoluzione. Si potrà girare per tutte le sale, salire gli scaloni e vistare ogni angolo del castello alla scoperta delle collezioni permanenti, delle vere e proprie esposizioni museali da non perdere. Al termine della visita tempo a disposizione nelle caratteristiche bancarelle per acquistare i famosi biscotti della Biscuiterie di Chambord. Partenza per ORLEANS, affascinante città, l’unica della Loira ha non avere un castello ma a poter vantare le gesta dell’eroica’’Pulzella’’ che fu artefice a Orleans della vittoria contro gli Inglesi nella guerra dei cent’anni. Sosta  per il  pranzo al ristorante. Visita guidata di Orleans con la Cattedrale di Saint-Croix ove lo stile gotico incanta per la sua complessità e coerenza di ogni elemento. Tra gli angoli che più meritano l’attenzione dei visitatori c’è sicuramente Place du Martroi, con al centro la statua simbolo di Giovanna d’Arco, la casa dove soggiornò la paladina e numerosi riferimenti alle sue gesta disseminati nel centro storico. Tempo a disposizione per una passeggiata piacevole lungo il fiume o nella Rue de Bourgogne, con i suoi negozietti tipici. Proseguimento verso AUXERRE, incantevole borgo vitivinicolo in una suggestiva posizione sul fiume Yonne. Sulla sua riva sinistra, si incontra la parte più antica della città che si sviluppa attorno a Place Lecierc, una bella piazza dominata dalla torre dell’orologio del 15 secolo con un quadrante del 1600. Uno dei capolavori della città è la Cattedrale ST- Etienne, un maestoso edificio gotico dedicato a Santo Stefano, la facciata è affiancata da due torri, ed è arricchita da un pregevole rosone del 1400. Ad Auxerre non ci si può esimere da assaggiare lo Chablis, un vino bianco secco coltivato attorno all’omonima cittadina. Rientro in hotel cena e pernottamento.

4° GIORNO: VEZELAY – ABBAZIA DI FONTANAY- DIGIONE

Dopo la prima colazione in Hotel visita di VEZELAY considerato uno dei villaggi più belli di Francia, e insieme alla sua basilica è stato iscritto nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.La Basilica di Sainte- Marie Madeleine fu fondata intorno all’880, e pare siano custodite le spoglie della santa. Proseguimento per l’Abbazia di Fontenay, uno dei monasteri cistercensi più antichi d’Europa. La fondazione dell’abbazia da parte di Berardo di Chiaravalle risale al 1118. I monaci si sostenevano con i prodotti della natura circostante e lavoravano in una fucina, posta sul bordo di un canale dal quale ricavavano la forza motrice.L’atmosfera mistica che si respira attraversando le navate delle chiese di queste abbazie offre molti spunti meditativi sul valore della fede e del bisogno di spiritualità. PRANZO al ristorante nei dintorni. Nel pomeriggio partenza verso la capitale della Borgogna: DIGIONE, città dal grande patrimonio artistico. Incontro con la guida locale e visita del Palais des Ducs, insieme di edifici costruiti nel corso di 500 anni, all’interno del quale si trovano oggi il Municipio e il Museo delle Belle arti, proseguiamo la visita alla Cattedrale di ST.Benigne e sulla Basilica di Notre Dame, i famosi Palazzi Signorili della Rue de la Chouette. Rue de Forges ed infine Les Halles i mercati coperti. Passeggiata nella Rue Verriere con i tipici negozi di antiquariato, di prodotti locali, mostarda e crema di cassis. Rientro in hotel, tempo a disposizione per il relax, cena e pernottamento

5° GIORNO: BEAUNE E VIAGGIO DI RITORNO

Dopo la prima colazione in hotel visita guidata di BEAUNE cittadina di piccole dimensioni, capitale parlamentare del ducato di Borgogna, oggi vanta un settore commerciale piuttosto sviluppato, anche se la principale risorsa economica è il turismo. Beaune, la perla dei rinomati vigneti borgognoni, è una destinazione che si addice a qualunque stagione, arte e cultura finiscono sempre per essere innaffiate con qualche bicchiere di vino.Tra i principali monumenti del centro spicca lo splendido Hotel Dieu, capolavoro di arte franco- fiamminga e rappresenta una testimonianza di indicibile valore per l’architettura medioevale della Francia. Una vera e propria chicca è il Museo del vino, ospitato nei saloni del cinquecentesco Hotel des Ducs de Bourgogne, dove si potrà conoscere la storia di una delle regioni più rinomate al mondo per i suoi vitigni. Pranzo e partenza per il viaggio di ritorno con soste per il ristoro e arrivo in serata a Borgomanero.

 

IL VIAGGIO VERRA’ EFFETTUATO AL RAGGIUNGIMENTO DI 25 PERSONE-

ALLA PRENOTAZIONE E’ GRADITO UN ACCONTO DI EURO 100.00


ORGANIZZ. TECNICA:  I VIAGGI DI ANGELA C.SO MAZZINI 13 BORGOMANERO
TELEF. 0322-092378 339-7044063

CASTELLI DELLA LOIRA
dal 27 Aprile 2019
al 01 Maggio 2019

€ 645 per persona
Compila i Campi e verrai ricontattato dal nostro Staff