CRACOVIA

condividi

PROGRAMMA

1° GIORNO
Ritrovo dei partecipanti per raggiungere l’aeroporto di Malpensa e partenza con il volo Easyjet delle ore 06:50. Arrivo alle ore 08:40 a Cracovia, la seconda città più grande della Polonia, considerata una delle più belle d'Europa. Risparmiata dalle distruzioni della guerra, oggi può vantare uno straordinario patrimonio artistico ed architettonico, risultato dei cinque secoli di ricchezza e splendore culturale, durante i quali fu la capitale del Regno di Polonia. 
Incontro con la guida, trasferimento in pullman privato e visita orientativa del centro della città, costituito dalla Città Vecchia e dal Colle di Wawel, sotto il quale scorre il fiume Vistola.
Il nucleo antico di Cracovia, un tempo circondato da due cerchia di mura, conserva ancora parte delle fortificazioni, come la Porta di San Floriano e il Barbacane. Il cuore della Città Vecchia è la scenografica Piazza del Mercato Centrale, una delle piazze più grandi d'Europa, brulicante di vita tutto l'anno. Al centro della piazza sorgono la gotica Torre del Municipio, la chiesetta di Sant'Adalberto e il Mercato dei Tessuti, grande edificio rinascimentale che ancora oggi ospita una galleria con negozi e caffé.
PRANZO AL RISTORANTE.
Sulla piazza si affaccia anche la Chiesa di Santa Maria, la grande basilica gotica del XIV secolo con le sue due torri di altezze differenti, uno degli edifici più rappresentativi divenuto il simbolo dell'architettura polacca, un vero scrigno di opere d'arte. Visita all’interno, ricco e sfarzoso, dove spiccano le splendide vetrate e la famosa pala d’altare ligneo con cinque pannelli con più di 200 figure intarsiate.
Al termine delle visite trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate.
Cena e pernottamento.

2° GIORNO
Colazione in hotel. Partenza in pullman per l'escursione alla celebre Miniera di Sale di Wieliczka, aperta 700 anni fa e dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. La visita della miniera prevede la discesa nei cunicoli fino ad una profondità di 135 metri, dove la temperatura non supera mai i 14°.
Percorrendo la rete di gallerie si incontrano laghi di sale, macchine scavatrici in legno, sale con soffitti alti oltre 30 metri e veri e propri edifici interamente scavati nel sale. Il più imponente di questi è la Cappella di Santa Cunegonda, la più grande chiesa sotterranea al mondo, con altari, candelieri e sculture di sale. PRANZO AL RISTORANTE.
Nel pomeriggio proseguimento delle visite al centro di Cracovia. Visita del Wawel, la collina fortificata che nel Medioevo divenne il centro politico e religioso della Polonia, un sito che ancora oggi ha un grande significato simbolico per i polacchi. Visita del Castello Reale del Wawel, una delle residenze rinascimentali più belle dell'Europa Centrale, progettato da architetti italiani per Sigismondo I e completato nel 1536. Il Castello, fulcro culturale dell’intera Polonia, offre un’interessa te mostra permanente, dei vasti giardini e la misteriosa grotta del drago. Visita della Cattedrale di Cracovia, dedicata ai Santi Venceslao e Stanislao, considerata dai polacchi il simbolo della religiosità nazionale. Edificata nel corso del XIV secolo, ospita le tombe dei re di Polonia e numerosi tesori artistici, come la Cappella di Sigismondo, capolavoro rinascimentale.
Al termine delle visite rientro in hotel. Cena e pernottamento.

3° GIORNO
Colazione in hotel. Partenza in pullman per Oswiecim, a 70 km da Cracovia, tristemente conosciuto nel mondo con il toponimo tedesco Auschwitz, che rievoca terrore, morte e crudeltà.
In questo luogo, durante gli anni dell'occupazione, i nazisti stabilirono il più grande campo di concentramento e sterminio del regime. Nel 1941 a pochi chilometri di distanza venne aperto un secondo campo ancora più grande, conosciuto come Birkenau.
Questi campi in pochi anni divennero immensi cimiteri dove persero la vita un milione e mezzo di persone, che arrivavano a bordo di treni provenienti non solo dalla Polonia ma da tutta Europa: ebrei, omosessuali, zingari, prigionieri politici, soldati russi e semplici cittadini. I campi sono stati conservati come monumento alla memoria e le baracche dei prigionieri sono adibite a museo.PRANZO AL RISTORANTE.
Rientro in pullman a Cracovia. Trasferimento all’aeroporto e partenza con il volo Easyjet delle ore 18:40 Arrivo a Malpensa alle 20:30 e ritorno.

DOCUMENTI RICHIESTI
Carta di identità in corso di validità (senza timbro di proroga)

OPERATIVO VOLI Easyjet
Martedì 11 giugno: Malpensa h.6:50 - Cracovia h.8:40
Giovedì 13 giugno: Cracovia h.18:40 – Malpensa h.20:30

CRACOVIA
dal 11 Giugno 2019
al 13 Giugno 2019

€ 390 per persona
Compila i Campi e verrai ricontattato dal nostro Staff